martedì 16 febbraio 2010

Virgoletta forever....

Ed eccomi qui a Virgoletta. Fa freddo. La casa è bella calda, ma per Avraham che gira sempre in maglietta di cotone,non fa mai troppo caldo. Ieri a Tel Aviv c’erano trenta gradi all’ombra.
Già per la strada da Pontremoli mi è venuta una grande emozione.
La sento mia questa terra di Lunigiana, anche se la conosco da così poco, ed è così diversa da Padova che è in fondo l’unica Italia che veramente conosco e ormai non conosco più per niente.
Ho qui tanta gente che amo e sento vicino. E la mia casa e il mio borgo , e i miei vicini , Mario e la Graziella , il ragazzo Nicola, Marino il contadino il fratello del Vescovo. E anche Avraham è felice qui, anche se vedo che si frena, che si protegge , che lo fa apposta a non lasciarsi andare completamente , a rimanere sempre e soltanto un israeliano.
In aereo era stano viaggiare in coppia. Mi succede così raramente. E infatti il ritorno lo faccio da sola.
(Persino la sicurezza è stata rapidissima. Le coppie rassicurano.)
Durante il volo tutti leggevano i giornali e commentavano l’assassinio (ripreso con le telecamere dell’albergo di Dubai )dell’uomo di Hamas.
In prima pagina c’erano le facce degli assassini , truccati, probabilmente, e con la parrucca, probabilmente , e tutti li riconoscevano: “Questo è il mio vicino…” “… no, macché , è il cognato di mia sorella…” , Avraham ha riconosciuto, ( si fa per dire) la figlia di un suo amico avvocato , l’assassina col sangue freddo che probabilmente era il vice capo del gruppo. Del resto l’unico agente di alto livello del Mossad che io ho conosciuto era identico al mio fruttivendolo . Sembrano , giustamente,chiunque.
E poi si parlava molto di un rabbino , grande studioso , sposato e con figli, omosessuale , e sconfessato da un gruppo di altri rabbini, perché continuava a consigliare ragazzi poco sicuri della loro identità sessuale. (spesso questi nostri rabbini sono i peggiori nemici dell'ebraismo).
E dell’idea di far votare gli israeliani all’estero, compresi quelli arrivati dall’ex Unione Sovietica, che si sono dichiarati ebrei , si son presi la cittadinanza per la legge del ritorno, sono stati in Israele cinque minuti e poi se ne sono andati in America.
Lo so perché li vogliono , non sanno di certo neanche una parola di ebraico , sono quasi tutti di destra ma voteranno di sicuro per la prossima guerra, della serie “armiamoci e combattete” . Sono quelli che ci vorrebbero mandare a far la guerra fino in Iran rimanendo al calduccio a Brooklyn.
Ma adesso non ci voglio pensare . Siamo a Virgoletta.

3 commenti:

  1. rabbini omosessuali che consigliano ragazzi giovani ?

    ah! pensavo fosse un'esclusiva di noi cattolici :D

    RispondiElimina
  2. passi da milano??????

    RispondiElimina
  3. purtroppo questa volta non passo da milano e non è una esclusiva cattolica

    RispondiElimina